Apple Music cresce, ora è seconda solo a Spotify.

Gli abbonati dei servizi musicali in streaming crescono è a giovarne, più di tutti, sono Spotify ed Apple Music. Il grafico in dissolvenza sotto questo articolo mostra che Spotify ha il 35% delle entrate totali di tutti i servizi in streaming; Apple Music ne ha il 19%, a seguire Amazon con il 15%. In più il servizio Apple è cresciuto -solo nei servizi a pagamento- del 36% rispetto alla valutazione annuale precedente. Ciò significa che più crescono i nuovi abbonati e più Apple Music cresce, cosa che accade anche a Spotify, ma in misura minore. Questi dati dimostrano che la crescita di Apple Music è costante mentre Spotify -seppur in crescita- ha il vantaggio competitivo di essere uscito molto tempo prima sul mercato. È un dato che non stupisce: chi ha Spotify dall’inizio non lo toglie, visto il fatto che ha le playlist già fatte e botte di 1000 brani scaricati offline; chi si abbona ai servizi in streaming per la prima volta tende a privilegiare di più il servizio musicale di Cupertino, che difatti cresce di più rispetto a Spotify.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...