Apple ha un problema con iPadOS.

Con il lancio del nuovo iPad Pro, quello con il chip M1, molti analisti hanno detto che forse Apple avrebbe unificato Mac ed iPad, al punto che i dirigenti della casa di Cupertino hanno dovuto smentire, categoricamente, quest’ipotesi. Il motivo è abbastanza semplice: non vogliono fare la fine di Microsoft con il Surface Pro, che vanta un sistema operativo desktop (Windows) su un tablet. L’idea di per se è geniale ma ha un grosso problema: non è ottimizzata per dispositivi touch. Apple che ci tiene all’esperienza utente non lo farà mai, tenendo in vita due tipologie di prodotti, Mac e iPad, per l’appunto. La cosa più semplice e logica che potrebbero fare a Cupertino è portare il Finder sul tablet, come chiedono alcuni, ma anche qui c’è un però: portare un file manager su iPad richiederebbe un grosso quantitativo di potenza che ucciderebbe l’iPad economico, che rappresenta il 61% delle spedizioni. Ne consegue che nella maggior parte dei casi chi acquista un tablet della mela lo fa per visionare dei contenuti, non per crearli, quindi il Finder, benché sarebbe una svolta, interessa veramente solo a pochi utenti. È proprio questo il “problema” che ha Apple: deve garantire 4/5 anni di supporto di iPadOS con tutte le novità incluse anche ad i tablet economici, che vendono molto più dei Pro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...