iPad mini di sesta generazione atteso entro aprile.

Nel 2020 riportai un report di Kuo che diceva, in sostanza, che Apple nel primo trimestre del 2021 commercializzava un nuovo iPad mini. Ora il sito giapponese MacOtakara conferma quest’ipotesi. Secondo il sito il nuovo iPad mini dovrebbe vedere la luce, proprio come previsto, entro aprile ed avrà le cornici ridotte in modo tale da avere un display da 8,4” senza rinunciare al fatto che si possa reggere con una mano. MacOtakara smentisce anche le ipotesi, che mi avevano lasciato scettico, su un cambio di design stile iPad Air: il mini avrà il tasto Home. Sul processore il sito giapponese non si pronuncia, ma io credo monterà l’A13, alla peggio l’A12, come l’attuale generazione. In caso di processore invariato mi aspetto un calo del prezzo, anche se non sostanzioso: è pur sempre un prodotto che interessa ad una nicchia di mercato.

In tutto il 2020 si sono spesi, nel mondo, 72 miliardi di dollari su App Store.

Come da tradizione i ricavi dell’App Store sono risultati maggiori rispetto al Play Store e questo succede da sempre, nonostante Apple abbia circa il 16% del mercato smartphone. Nel corso del 2020 gli utenti iPhone ed iPad hanno speso 72 miliardi di dollari sullo store digitale della mela. A trainare gli acquisti sono i giochi, anche qui nessuna novità: questa categoria è da sempre la più redditizia. È incredibile la crescita del settore social, trainata dal successo planetario di TikTok, che risulta l’app più redditizia in generale sullo store.

Nel 2021 Apple lancerà un iPad economico da 10,5” e chip A13.

Il campione di vendite nel settore tablet, ovvero l’iPad di ottava generazione nel 2021 subirà un restyling pur mantenendo i costi di produzione, e di conseguenza il prezzo finale, molto bassi. Semplice userà lo chassis dell’Air di terza generazione, ciò comporterà cornici più strette, che consentiranno una diagonale di 10,5 pollici. L’iPad in questione, sempre secondo i rumor, monterà il SoC A13 Bionic e partirà da 64 gb di storage. Dalla Cina si fanno sempre più insistenti le voci di una commercializzazione prima di settembre, anche se io credo che se ne parlerà in autunno.